BEAUTY NEWS

Estate 2018, i migliori detergenti per illuminare la pelle

Capita che dopo mesi dedicati al lavoro, magari trascorsi in città (dove traffico e smog non danno tregua) e con poche ore di sonno alle spalle il viso risulti spento, come velato da una patina di stanchezza. Se vi riconoscete in questa ...

GettyImages-868113986

Capita che dopo mesi dedicati al lavoro, magari trascorsi in città (dove traffico e smog non danno tregua) e con poche ore di sonno alle spalle il viso risulti spento, come velato da una patina di stanchezza. Se vi riconoscete in questa descrizione sappiate che una soluzione c’è e passa per una corretta detersione. Sapete che è lo step più importante della vostra routine di bellezza? Proprio così. Non importa, infatti, quanta costosissima crema applicherete: se prima non avrete rimosso le cellule morte, gli attivi non saranno in grado di penetrare l’epidermide. Ecco cosa cercare nel detergente da utilizzare mattino e sera.

- Prima di tutto, una distinzione tra AM e PM: il detergente della sera serve a rimuovere trucco e impurità mentre al mattino rinfresca ed elimina il sebo in eccesso. Sceglieteli sempre in base alle esigenze della vostra pelle e puntate su formule delicate e non eccessivamente aggressive.

- Per la sera è perfetto un detergente in olio: elimina completamente e con facilità il trucco, addolcisce la pelle ed è rispettoso della barriera lipidica. Applicarlo, inoltre, significa realizzare un massaggio dalle proprietà anti-age perfetto per riattivare la circolazione del viso. Chi ha la pelle grassa non deve farsi scoraggiare: l’affinità tra olio e sebo rende questa formula particolarmente rispettosa per le pelli delicate e oleose dato che non disidrata e non risulta troppo aggressiva.

- Avete mai provato un detergente enzimatico? Magari a base di papaina (estratta appunto dal frutto della papaya) che è ingrado di esfoliare, grazie alle sue proprietà chimiche, senza necessità di particelle abrasive. Se preferite invece un peeling meccanico (che contiene granuli) utilizzatelo al massimo una volta alla settimana, non di più.

- Occhio agli acidi: non temete, in realtà queste sostanze sono necessarie per avere una pelle levigata e luminosa. In particolare acido lattico, glicolico, salicilico sono gli ingredienti da scegliere per un effetto anti-age o se avete acne e imperfezioni.

- Sì alle spazzole detergenti tanto di moda ultimamente ma con moderazione: come gli esfolianti meccanici rischiano di sensibilizzare la pelle. Abbinate sempre un cleanser delicato e non eccessivamente schiumogeno. Anche se da un’impressione iniziale di maggiore pulizia, in reltà la schiuma disidrata la pelle e per alcuni può risultare troppo aggressiva, specie se seguita da trattamenti che puntano ad eliminare il sebo in eccesso.

L'articolo Estate 2018, i migliori detergenti per illuminare la pelle sembra essere il primo su Glamour.it.


+

X

privacy