BEAUTY NEWS

I migliori fondotinta full-coverage

'; Sfoglia gallery {{imageCount}} immaginiimmagine ...

';
Sfoglia gallery {{imageCount}} immaginiimmagine

La caccia al fondotinta perfetto è simile alla ricerca del Santo Graal: lunga, piena di imprevisti (e nuance sbagliate) e colpi di scena. Del tipo che quando finalmente pensavate di avere scovato il prodotto giusto ecco che sul mercato ne compare una nuova versione rivista e corretta. E siamo da capo, ci ritroviamo ad acquistare la nuova formula e la strada verso la base giusta sembra non finire mai. Ma siamo sicure che il fondotinta perfetto esista davvero e quali caratteristiche dovrebbe avere?

à qui che le cose si complicano. Perché la base universale, compatibile con tutti i tipi di pelle, in realtà è un’utopia. In compenso le formule sul mercato sono infinite, altamente tecnologiche e ricche di ingredienti dalle proprietà trattanti e curative. Si tratta solo di individuare il mix di caratteristiche giuste in base alle esigenze della pelle. Dato che orientarsi non è semplice, ecco un mini glossario per decodificare l’etichetta del fondotinta.

Oil-free Letteralmente significa che è privo di olii e quindi ideale per chi ha la pelle grassa o soffre di acne.

Long-lasting, 24 H etc. Ã riferito alla durata della formula, in grado di aderire alla pelle rimanendo impeccabile a lungo.

SPF Si tratta del fattore di protezione solare, spesso incluso nella formula del fondotinta.

Mat, Demi-mat e Glowy Ormai coprente non è più sinonimo di ‘maschera’ ed esistono formule diverse in base alle esigenze della pelle. Se è secca avrà bisogno di un prodotto più emolliente (ovvero glowy) nel caso contrario si opterà per un finish opaco ma comunque luminoso (cioè demi-mat).

 

 

L'articolo I migliori fondotinta full-coverage sembra essere il primo su Glamour.it.


+

X

privacy